Il Segreto per Trasformare Contatti di futuri Sposi in Clienti

Wedding Revolution_Trasformare Contatti in Clienti

Ciao *Firtsname*, stai per scoprire lo strumento più semplice ed al tempo stesso più potente per costruire la tua relazione con gli sposi.

Ops… Scusami se ti ho chiamato “Firstname“, ma lo faccio tutti i giorni quando ti scrivo le mail che ricevi per essere iscritto alla nostra newsletter, solo che non ci hai mai fatto caso perché a te è comparso sempre il tuo nome.

SI, questo è solo una delle tante cose che facciamo in automatico per aumentare la relazione con la nostra lista di potenziali clienti ed è la stessa cosa che puoi fare anche tu con i contatti degli sposi.

Lo strumento che devi utilizzare, e che ti presento in questo articolo, si chiama AUTORESPONDER ed è uno dei pochi tools davvero indispensabili per fare marketing e gestire al meglio i tuoi contatti. 

Dopo aver creato la tua presenza online con un sito e/o un funnel, la prima cosa da fare è creare un form per l’acquisizione dei contatti (dove richiedi nome e mail, in alcuni casi puoi aggiungere anche telefono e data del matrimonio) per creare il tuo database.

In questo modo avrai la possibilità di trasformare i visitatori del tuo sito in lead (contatti di potenziali clienti), ed iniziare a costruire una relazione con loro grazie a campagne di email marketing, quindi inviando sequenze di mail personalizzate.

Ti sembra complicato? Se non utilizzi un Autoresponder SI!

Questo strumento ti semplificherà la vita: avrai un sistema di invio non solo automatizzato (che lavora al posto tuo) ma anche dannatamente efficace (che lo fa meglio di te).

Una domanda che potresti avere in testa in questo momento è:

“ma le MAIL funzionano ancora? Le mie spose non le aprono”

Ti rispondo subito:

con alcuni dati che smontano le voci del declino di questo strumento che, nonostante il proliferarsi dei social network e degli strumenti di messaggistica istantanea, continua ad avere un ruolo unico e sempre più centrale nella vita quotidiana, privata e professionale, degli italiani. 

  1. Oggi esistono più caselle email che abitanti: sono infatti 71 milioni gli indirizzi utilizzati regolarmente, con una media di 2,3 caselle per ogni utente. 
  2. Sono quasi un miliardo le email inviate ogni giorno: il 25% sono messaggi di carattere commerciale ed il 66% dei consumatori afferma che l’Email Marketing influenza le sue decisioni di acquisto
  3.  Nella classifica dei servizi di comunicazione che gli italiani non vorrebbero assolutamente perdere, in testa c’è proprio l’email, per il 43% degli utenti, seguita da WhatsApp per il 40% e, al terzo posto, FB per il 10,4%.

Chiarito che si tratta di uno strumento che devi utilizzare cerchiamo di capire come utilizzarlo perché per competere in una casella di posta sempre più affollata, è fondamentale inviare messaggi pertinenti, personalizzati e altamente rilevanti per l’utente, ed un Autoresponder ti aiuta proprio in questo.

La mail diventa un’occasione importante per applicare il metodo PREA che ti permette di educare il tuo pubblico al valore del tuo servizio o prodotto.

  • Puoi inviare consigli su come sfruttare al meglio il tuo servizio creando magari un report, una guida o magari se sei un ristoratore potresti inviare una ricetta la settimana…
  • Puoi formulare offerte riservate a chi ti segue, o invitare i tuoi contatti a partecipare ad un evento che organizzi
  • Puoi inviare mail che si collegano agli articoli del tuo blog o consegnano il link di un tuo video valore, ma anche riscaldare i contatti freddi che ti arrivano dai portali spiegando perché la tua soluzione si differenzia da tutte le altre…

Insomma puoi fare così tante cose che l’unico limite è la tua fantasia, e la grande opportunità che ti offre un Autoresponder è quello di automatizzare tutto questo con vantaggi in termini di tempo e soldi.

Nella WR ne facciamo ampio utilizzo, e tutte le volte che per accedere ad un nuovo contenuto o promozione ti chiediamo di inserire il tuo nome e la tua mail, non siamo noi o una persona del nostro Team a mandarti una mail di conferma in tempo reale, ma è stato un Autoresponder che lavora per noi 24h e ci fa risparmiare tempo ed energia. 

Ti piacerebbe avere un collaboratore così?

Che non ti chiede ferie, non va in malattia senza pagare i contributi?

Con un Autoresponder puoi mandare un messaggio in tempo reale a tutti i tuoi iscritti utilizzando la funzione BROADCAST, o creare delle vere sequenze con messaggi che arrivano a giorni ed orari prestabiliti (FOLLOW-UP) che sono molto efficaci perché è statisticamente dimostrato che un potenziale cliente acquista in media solo dopo 8 comunicazioni e che i tuoi concorrenti arrivano al massimo a 3 messaggi prima di arrendersi…

Facciamo l’esempio di un servizio fotografico (ma vale lo stesso regola per gli altri servizi): il problema è che non sei solo tu a vendere foto di matrimonio, ci sono decine di aziende concorrenti, ognuna delle quali ha la sua offerta, spesso identica alla tua, ed ognuno cerca di portare acqua al proprio mulino.

È qui che entra in gioco il follow-up: se all’iscrizione al tuo sito fai seguire una sequenza strategica di email dove spieghi quali sono gli errori da evitare davanti alla macchina fotografica, i consigli per essere a proprio agio il giorno del matrimonio e gli ricordi che sei specializzato in foto spontanee, è probabile che gli sposi si ricordino più facilmente di te e della tua offerta quando dovranno scegliere il fotografo!

Un’altra particolarità degli autoresponder è di poter spostare gli iscritti da una LISTA a un’altra quando vuoi. 

Ad esempio quando una sposa si iscrive alla tua lista è un potenziale cliente che sta cercando informazioni su cosa comprare e, quindi, deve essere informata e incoraggiata. Dopo che ha comprato, non puoi continuare a inviare email che invitano all’acquisto di un prodotto che ha già acquistato altrimenti si infastidirebbe e perderà interesse verso la tua comunicazione perché non la percepisce personalizzata sulle proprie esigenze. 

Nel tuo caso dovresti avere almeno 3 liste diverse con 3 obiettivi diversi e quindi 3 sequenze diverse:

  • Una LEAD che non conosci ed hai l’obiettivo di portare in appuntamento
  • Una PROSPECT con potenziali clienti che sono venuti in appuntamento e, mentre stanno valutando, hai l’obiettivo di guidarli verso la scelta! 
  • Una CLIENTI che hanno scelto il tuo servizio e vuoi massimizzare il guadagno aumentando la spesa media proponendo servizi in up-sell e cross-sell 

Facendo gli opportuni “settaggi” in anticipo, quando viene raggiunto uno di questi obiettivi, automaticamente l’utente viene tolto dalla vecchia lista e inserito nella nuova in modo da ricevere sempre messaggi personalizzati e rilevanti per lui che lo guidano a migliorare la sua esperienza d’acquisto con te.

Un Autoresponder professionale ti mette a disposizione sistemi di tracciamento che ti permette di conoscere il numero delle mail consegnate, quelle aperte, se all’interno hai inserito dei link sapere quali sono stati cliccati e molto altro… Pensa a quanto sono importanti questi particolari per capire cosa funziona meglio nelle tue campagne email e agire di conseguenza per ottimizzarle.

Sul mercato esistono tanti autoresponder: Aweber, Mail Chimp, iContact, GetResponse sono tra i più utilizzati.

Non esiste il “migliore” ma quello migliore in base alle tue esigenze:

alcuni ad esempio hanno delle funzioni che adattano la sequenza di invio al comportamento delle persone con la possibilità di impostare regole del tipo “se A clicca su B invia mail C, se A clicca su C invia mail D… o inviare una seconda email dopo 2 giorni se il cliente non ha cliccato su un link, oppure se ha cliccato un link potrà partire una sequenza invece di un’altra.

Ti sconsiglio di cercare soluzioni “facili e gratuite”

perché in questo ambito non ne esistono: lascia perdere i vari plugin di WordPress e tutti quei software da installare sul tuo computer, devi preferire un servizio “web-based” che puoi utilizzare ovunque e da qualunque dispositivo.

La spesa è veramente piccola rispetto ai benefici che ne puoi trarre, non c’è dubbio che un buon “Autoresponder intelligente” dovrebbe essere in cima alla lista dei tuoi prossimi investimenti e, se usato correttamente, farà la differenza per la tua attività on-line.

In questo momento soprattutto restare in contatto via mail con gli sposi, è davvero importante, sia per farli sentire compresi, ma prima di tutto per dimostrargli che non sono soli, e tu, in questo modo puoi diventare il loro punto di riferimento.

Per scoprire come Aiutare gli Sposi, Avvicinarti di più alle loro esigenze e trovare nuovi clienti, abbiamo ideato un corso fatto apposta per sostenerti e darti gli strumenti e le tecniche giuste, che hanno portato già centinaia di imprenditori del matrimonio al successo… anche in un momento di grande difficoltà come questo.

Per saperne di più clicca qui.

WR LIVE 2021

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest